LOFT JLD

Solo attraverso una partecipazione congiunta un progetto diventa unico ed innovativo, frutto dell’impegno condiviso di ogni individuo che ha contribuito alla sua realizzazione.

Il progetto riguarda la ristrutturazione di un palazzo residenziale dei primi del 900 che mira al recupero e all’evidenziazione dei principali elementi caratteristici dell’edificio storico come le decorazioni della facciata principale, l’intonaco grigio in pasta di lava, i controsoffitti in canne, le spesse murature perimetrali e le superfici ceramiche di realizzazione artigianale locale.
Un’attenzione particolare viene riservata alla cura dei dettagli e alla qualità dei materiali che distingue l’architettura dal semplice concetto progettuale.

La partecipazione attiva della Committenza nel processo di ideazione è stata posta sin dall’inizio come condizione necessaria per l’elaborazione di un progetto disegnato su misura e mirato alla soluzione delle richieste esplicite ed implicite dei proprietari.
Questo tipo di partecipazione favorisce la maturazione consapevole di entrambe le parti, dove l’architetto non è mai l’unico attore ma piuttosto un abile interprete in grado di formulare la migliore interpretazione alle richieste della Committenza in un linguaggio a Lei estraneo.

LUOGO:
Catania (CT), Italia

ANNO:
2011

CLIENTE:
Privato

SUPERFICIE:
75 mq (ante operam); 100 mq (post operam)

PROGETTO:
LPA

TEAM:
Arch. Sandra Persiani, Arch. Luigi Pardo

STRUTTURE:
Studio Tecnico Patanè

IMPIANTI:
LABORA

WordPress Lightbox Plugin