TENUTA MONTE ILICE

La Tenuta

La Tenuta Monte Ilice si estende su 10 ettari di terreno vulcanico alle pendici del Parco Regionale dell’Etna, nella diretta prossimità di una bocca di vulcano spenta da cui trae il nome l’azienda.

Sulla proprietà si trova un sistema di edifici e ruderi di tipologie costruttive estremamente diverse tra di loro, che il progetto architettonico e paesaggistico della Tenuta vuole ricucire, valorizzando le potenzialità dei singoli manufatti inserendoli in un percorso visivo e culturale, per vivere a 360° la cultura del Vino in un ambiente lussuoso e riservato.

Il percorso forma un doppio anello suddiviso in varie tappe legate al sistema produttivo, al sistema ricettivo e al sistema paesaggistico progettati per mimetizzarsi con il territorio, valorizzando la naturale bellezza del posto e creando scorci panoramici di notevole effetto.

La Cantina

È lo spazio che fa da perno a tutto il percorso, accogliendo i visitatori che entrano nella tenuta ed inserendoli nel percorso e nell’ottica del percorso a tappe. Il complesso di nuova costruzione si inserisce fortemente nel contesto paesaggistico, rispettandolo, creando un sottile taglio nella collina. I nuovi spazi di lavorazione del vino sono inseriti nella montagna, e coperti da un largo tetto- giardino che minimizza l’impatto estetico della costruzione e sfrutta al meglio le proprietà termiche e massive del terreno per l’ottimizzazione energetica del complesso. Allo stesso tempo, il percorso interno dell’edificio offre da una parte una panoramica sugli ambienti di lavorazione del prodotto, dall’altra una vista sulla vallata sottostante la tenuta, e in lontananza, sul mare.

Sistema Produttivo

La tenuta è suddivisa in zone con caratteristiche ed essenze diverse a seconda della natura del terreno e della prossimità di aree di produzione. Mentre la vigna copre la maggior parte del terreno, due zone vengono riservate a frutteto e affini e l’area con il terreno più scosceso viene lasciata con la vegetazione naturale a bosco.

Sistema Ricettivo 

Il percorso è suddiviso in una successione di tappe con una o piu’ caratteristiche e funzioni: tra i vari sistemi sono stati individuati tre punti di assaggio dei prodotti, un punto ristorazione, tre punti di sosta panoramici, un punto winetherapy, la cantina dove si espone il processo produttivo, due punti vendita dei prodotti realizzati e quattro punti di pernottamento per gli ospiti che intendono rimanere per periodi di maggiore o minore durata.

Il percorso

I due anelli che chiudono il percorso dell’esperienza sono prevalentemente ad uso pedonale, ad eccezione dei passaggi carrabili ad oggi esistenti. Una navetta viene messa a disposizione dei clienti per brevi spostamenti interni all’area al fine di preservare l’aspetto naturale riservato e rurale dell’area.

LUOGO:
Fleri (CT), Italia

ANNO:
2015 – in corso

CLIENTE:
Tenuta Monte Ilice. www.tenutamonteilice.com

SUPERFICIE:
100.000 mq

BUDGET:
nd

PROGETTO:
LPA

TEAM:
Arch. PhD. Sandra Persiani, Arch. Luigi Pardo, Arch. Alessandro Ait, Arch. Francesco Cantarano, Arch.Leonardo Giuzio.

WordPress Lightbox Plugin