LOFT SICILIANO

LOFT A CATANIA

Lo scopo dell’intervento era quello di dividere un appartamento molto grande in due unità abitative distinte senza di fatto sottrarre nessuno spazio vissuto all’abitazione originale. Da uno studio iniziale è apparso evidente come una parte dell’immobile – il salotto, luogo di rappresentanza dell’abitazione degli inizi ‘900 che negli anni aveva subito varie modifiche – fosse ora chiaramente sottoutilizzato.

Il progetto mescola forme mediterranee con un gusto scandinavo data la diversa provenienza dei proprietari. Si è cercata una pianta libera nella quale il passaggio da pubblico a privato fosse graduale e suggerito da giochi di volumi: suddividendo quindi l’ambiente in spazi principali o secondari in funzione dell’omonima natura degli affacci esterni, scanditi poi dagli elementi strutturali dell’edificio, i pieni e i vuoti. La veletta in canne che ricorda la struttura degli antichi controsoffitti suddivide virtualmente lo spazio giorno, il disimpegno rivestito con compensato trattato con del caffè ne segna l’interruzione e nasconde il bagno in tadelakt, infine la camera su due livelli sfrutta al massimo lo spazio a disposizione. I materiali naturali, poveri e tradizionali vengono così reinterpretati in una chiave moderna ed accostati a oggetti di design moderni e antiquariato siciliano.

LUOGO:
Catania (CT), Italia

ANNO:
2015

CLIENTE:
Privato

SUPERFICIE:
80 mq

BUDGET:
60.000 euro

PROGETTO:
LPA

TEAM:
Arch. PhD. Sandra Persiani, Arch. Luigi Pardo, Arch.Francesco Cantarano, Ing. Rossana De Francisci

IMPIANTI:
Soc.Coop.Soc. FALESIA – ECOFACILE www.ecofacile.eu

FOTO:
Archivio LPA, Yoko Ippolitoni

WordPress Lightbox Plugin